Batman & Dracula: Red Rain

 


L’ uomo pipistrello contro Il vampiro

Oggi è il Batman Day: edicole, fumetterie, siti web e persino app sono in fermento per festeggiare e onorare l'uomo pipistrello. Nel mio piccolo, io lo onoro a modo mio.

Batman, l’uomo pipistrello, il vigilante oscuro che difende le strade di Gotham, un personaggio protagonista di fumetti, serie animate e film da un lato, e una figura leggendaria come Dracula, il principe dei vampiri, figura archetipica della paura e dell’orrore dall'altra. Sono personaggi che vivono in realtà diverse: ma deve necessariamente essere così?

Un eroe dei fumetti e una figura leggendaria della letteratura di genere possono coesistere nella stessa storia? E, in caso, che cosa potrebbe succedere?

Fortunatamente per noi che amiamo i crossover, queste domande se le sono poste Doug Moench, Kelley Jones, Malcom Jones III e Les Dorscheld che a partire dal 1992, anno in cui Moench è diventato sceneggiatore ufficiale di Batman, hanno lavorato a un progetto inquadrato nella linea editoriale Elsewords in cui la DC Comics esplorava mondi paralleli al grido di “What if...”.





Se Dracula, dopo secoli di peregrinazioni e prelievi di sangue non richiesti, arrivasse a Gotham City e a causa del clima della città diventasse ancora più violento e disinibito del solito, cosa potrebbe succedere? Be’, in città c’è già Batman a flirtare con l’oscurità e non credo che gradisca un’ospite indesiderato come Il vampiro.


Da giorni a Gotham scende giù una fitta pioggia rossa, dovuta a un qualche agente chimico presente nell'aria, che rende l’ambiente molto pittoresco ma anche decisamente inquietante. Inoltre nei bassifondi cominciano a venire ritrovati cadaveri dissanguati con la gola squarciata. Il sindaco è combattuto tra mantenere l’ordine pubblico senza scatenare il panico e risolvere la situazione così contatta il commissario Gordon, il quale ovviamente ricorre all'aiuto dell’uomo pipistrello. Comincia a diffondersi una parola, prima sussurrata, poi pronunciata con vergogna e con qualche risolino nervoso, infine detta con chiarezza: vampiri. A Gotham ci sono i vampiri, anzi, sembra proprio che ci sia il signore oscuro di tutti i vampiri.


 Stavolta la missione di Batman è più difficile del previsto. Il suo avversario è un nemico leggendario, un essere che vive da secoli e che in questo tempo ha accumulato conoscenza e forza: senza un aiuto particolare e non richiesto, l’uomo pipistrello potrebbe anche non farcela.

Batman & Dracula mi ha sorpreso veramente. L’ho comprato in un mercatino dell’usato più per scherzo che per altro. Batman è un personaggio – forse l’unico supereroe – di cui leggerei volentieri i fumetti e Dracula è uno dei miei personaggi preferiti della letteratura gotica: vederli a confronto nella stessa storia era una chicca che non potevo lasciarmi sfuggire. Però non mi aspettavo che questa storia mi avrebbe preso così tanto e che fosse gestita in modo così coraggioso. Non è il Batman che mi aspettavo e credo che questa teoria valga anche per chi conosce già i fumetti del Cavaliere Oscuro: è un Batman duro, aggressivo, sempre più feroce pagina dopo pagina e alla fine c’è anche un momento in cui Batman e Bruce Wayne si possono considerare come due persone diverse al di là dell’aspetto fisico.



In questo albo ci sono delle tavole che ho guardato per minuti prima di girare pagine, rapito dalla dinamicità della scena e dai particolari. Ecco la mia preferita, più o meno a metà storia.



Mi sa che al prossimo giro al mercatino so cosa andare a cercare...

Il viaggio nel mondo di Batman continua nei blog dei ragazzi della Geek League:

La Bara volante

Moz O'Clock

Omniverso

Cent'anni di nerditudine

E per ora è tutto gente, buona vita.

Commenti

  1. Prima o poi mi deciderò a recuperarlo questo fumetto, adoro il tema e le orecchie di Batman ;-) Ti ho aggiunto al mini blogtour sul Batman Day dalle mie parti. Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la menzione. Recuperalo perché è veramente interessante anche sul piano psicologico.

      Elimina
  2. Ah si ora ti aggiungo anch'io! :D Comunque due personaggi storici che hanno a che fare con i pipistrelli, poi uno alfiere del gotico, l'altro del "neo gotico"...è stato veramente geniale farli incontrare!

    RispondiElimina
  3. Disegni veramente belli, molto figli del loro tempo: e per fortuna era un tempo bellissimo.
    Pensa, ne ho parlato anche io non molto tempo fa, di questo fumetto. Ha un che di underground, forse tra le migliori storie fuori serie di Batman.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se lo dice un esperto come te allora dev’essere vero!!

      Elimina
  4. Ciao. Davvero dei disegni meravigliosi che meriterebbero una cornice tutta per loro. Penso che comincerò a seguire i tuoi post😀.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuto su Pulp Standoff, grazie della fiducia.
      I disegni di quest'albo sono veramente eccezionali, hai ragione.

      Elimina
  5. il Batman di Kelley Jones è iconico ma ammetto di non ricordare niente di questa storia, anzi son dovuto andare a verificare in libreria se l'avevo letto o meno XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuto, sono contento di averti incuriosito.

      Elimina
  6. Splendidi disegni, particolare crossover, e gran bella fortuna a trovarlo in un mercatino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni tanto le ore di ricerca tra la polvere vengono ripagate!!

      Elimina

Posta un commento