LOL – SE NON RIDI FAI POLEMICA


 

NON SE NE ESCE

 

LOL – Chi ride è fuori è il fenomeno virale degli ultimi giorni: andato in onda su Prime Video ne parlano tutti lodandolo o criticandolo e ha già causato una cascata di contenuti tra battute iconiche e meme. Potevano però non esserci polemiche? Ovviamente no, perché se non si solleva una polemica per ogni cosa non siamo contenti, così anche un programma divertente si trasforma nell’occasione per guadagnare click gratuiti alimentando il fuoco della sensazione popolare.

Probabilmente qualcosina vi sarà arrivata, ma per intenderci vi dico qual è il nocciolo del problema: Lol è un format, giapponese a quanto ho potuto constatare, ed è andato in onda in diversi paesi del mondo proponendosi come un gioco a premi con dinamiche molto simili da paese a paese. Alcune gag sono proposte dal format stesso e non mi pare, avendolo visto fino alla fine, che si parlasse di un gioco di improvvisazione comica, ma di tutt’altro.

Però qualche recensore furbo ha colto subito la palla (di sterco) al balzo per alimentare un po’ di chiacchiericcio stantìo riportando che alcune gag della versione italiana siano state “copiate” dalle versioni straniere, in particolare le performance di Elio e di Lillo. Il tono di queste recensioni è a metà strada tra il paternalistico e il saccente ed è chiaramente tutto creato ad arte per spremere sangue da una rapa perché fondamentalmente la notizia non c’è.

E poi, se vedi una gag e ridi che male c’è se è suggerita dal format? E’ veramente così importante costruire una polemica su questo?

Ho lento di gente che si è sentita offesa, presa in giro e che ha dato addosso ai poveri Elio e Lillo per la “truffa” perpetrata ai loro danni. Ore – dicono – passate davanti alla TV ad essere presi in giro.

Per me, c’è qualcosa di profondamente sbagliato nella testa di queste persone...

 

E per ora è tutto gente

Buona vita

Commenti

  1. Sono stato "costretto" da mio marito a vedere LOL. In effetti è andata bene, in questi giorni ho bisogno di un po' di leggerezza. Amo Elio, Lillo e Katia Follesa, le altre persone non sapevo chi fossero e non sono interessato ad approfondire. Elio, Lillo e Katia mi hanno fatto molto ridere e alla fine sono stato contento di avetlo visto, nonostante non vada matto per questi tipi fi format. Sono sempre più felice di essere uscito dai "social": evito di perdere tempo con polemiche che più inutili non si puo. Buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stata una sorpresa piacevole anche per me

      Elimina
  2. La gente che si indigna e si sente presa in giro per questo, palesemente non ha mai preso un calcio serio nel lato B.
    Perché davvero polemizzare (anche) su un programma così leggero è da pazzi.
    E va bene evitare le bestemmie, e va bene rompere le palle anche se i conduttori di un tg SATIRICO imitano i Cinesi sostituendo la erre con la elle e tirandosi gli occhi dalle estremità, però scialla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Striscia andrebbe chiuso a prescindere così come tanti altri programmi generalisti che diffondono maleducazione spacciata per comicità.

      Elimina
  3. Comunue Lillo lo dice anche, durante il programma, di essere un allievo del mago Lioz, un "mago" israeliano, che per primo ha fatto questi "numeri di magia"... quindi anche il comico tedesco ha copiato da questo "mago"...e poi chi se ne frega, ho riso di gusto e tanto mi basta :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La barzelletta degli asterischi mi ha steso

      Elimina
  4. A me il programma è piaciuto che poi i numeri siano stati presi da altre edizioni di altri paese mi importa poco. Abbiamo visto un bel cast di personaggi e penso che il programma sia stato divertente, forse anche necessario visti i tempi. La gente di sente "truffata" la gente si sente truffata anche quando il caffè troppo lungo al bar! Andiamo avanti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La gente si truffa da sola allo specchio tutte le mattine quando si dice: sei intelligente!

      Elimina
  5. La versione tedesca mi ha fatto sballare perché ridevano tutti ogni tre minuti..ha rischiato di durare un'ora!! 🤣🤣

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Posso solo immaginare con che armoniosità si dicano le battute in tedesco

      Elimina
    2. Infatti puoi seguirlo anche senza sottotitoli.. nella versione italiana nessuno si è messo a ridere delle proprie gag.. ;)

      Elimina
  6. Più che altro bisognerebbe capire che è un programma SCRITTO, e come tale è preparato.
    Di comico secondo me c'è poco, nel senso che sono gag studiate e non improvvisate come dovrebbe essere.
    Sono convinto che molti di questi tizi, senza gente che scriva loro i testi e le battute, non farebbero ridere mai nessuno... :D

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vagli a spiegare che i programmi si scrivono prima di accendere le telecamere. Non lo sanno però parlano e parlano e parlano...

      Elimina

Posta un commento